Pizzuto tra i nomi per Carbonia

10.09.2021

Una scelta di chiarezza e trasparenza politiche

Pensare che la democrazia in Italia possa basarsi su due partiti è stato uno dei più gravi errori commessi negli ultimi 15 anni, pensare, invece, che possa basarsi su due coalizioni,composte al loro internoda più soggetti distinti edautonomi, era una sceltache poteva sbloccare unsistema politico che neglianni Ottanta era precipitato nella palude del penta-partito e stava portandol'Italia al disastro. Il problema, oggi, non è tanto ilmovimento 5 stelle chenon vorrebbe appartenere a nessuna delle coalizioni, problema ormai superato dai fatti, perchè anche chi si dichiara né di destra né di sinistra, poi in ogni scelta di governo concretamente sceglie politiche di destra o di sinistra, ma nel fatto che i partiti centristi, da sempre, vogliono collocarsi a "centrocampo" e giocare con questa o quella squadra indifferentemente. Questa idea circola ormailargamente anche nel PD che in diverse realtà è alleato col PSdAZ o con suoi esponenti, mentre in Regione è, o dovrebbe essere, all'opposizione soprattutto in questa fase in cui è un unicum con la Lega Nord. A Carbonia il centrosinistra poteva presentarsi unitoedambirea vincere, non c'era da partedi Articolo UNO nessuna pregiudiziale su nessun nome o sigla con la sola eccezione della Lega e dei partiti che sgoverna- no in Regione. Sono state fatte altre scelte, noi non le condividiamo e con chiarez- za e trasparenza ci saremo a dire no!
Aprile - Testata Giornalistica Regionale
di Articolo Uno Sardegna