La Crimea è dell’Ucraina

05.07.2021

Di Maio ribadisce la posizione dell'Italia

Il Ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, ha ribadito al suo omologo ucraino Dmitro Kuleba, il pieno appoggio dell'Italia all'integrità territoriale e alla sovranità dell'Ucraina e il non riconoscimento dell'annessione illegale russa della Crimea. 

Per ottenere una pace duratura nell'est del Paese, dove le autorità ucraine stanno attualmente combattendo contro le milizie dei separatisti filorussi, è fondamentale rispettare gli Accordi di Minsk; soprattutto dopo che truppe russe, ad aprile, hanno invaso anche con azioni belliche, i territori del vicino confine per il controllo del Donbas. 

Inoltre il Titolare della Farnesina, ha dichiarato che l'Italia sostiene con azioni concrete l'Ucraina e ne riconosce le aspirazioni ad aderire all'UE e alla NATO; il rafforzamento delle relazioni tra i due Paesi è favorito positivamente dalle riforme attuate dall'Ucraina nel quadro della sua cooperazione con l'Unione Europea; per quanto riguarda la partnership tra l'Ucraina e la NATO, Di Maio si è detto molto favorevole, poiché nell'ambito dei meccanismi esistenti è uno strumento che aumenterà la capacità difensiva del Paese. 

Di conseguenza, il Presidente ucraino Volodimir Zelenski chiede con forza, agli Stati Uniti, una data certa per l'ingresso del suo Paese nella NATO. Kuleba, dal canto suo, ha colto l'occasione per chiedere al suo omologo italiano che "il bel Paese", in un momento in cui la pandemia SarsCov_2 perde vigore, favorisca le relazioni anche turistiche al fine di creare un ingente indotto economico.

Valeria Sirigu

Aprile - Testata Giornalistica Regionale
di Articolo Uno Sardegna