L’isola delle tante storie

04.08.2021

Le piazze della Sardegna rianimano la rinascita della cultura

Sfogliare tutti i giorni i quotidiani locali significa scoprire una Sardegna avvolta da una apoteosi di eventi tutti rigorosamente all'aperto, nelle piazze, davanti alle nostre chiese, nei siti archeologici, in grotta: da "Liquida", il festival del giornalismo, nel sagrato della Basilica di Saccargia a "La Notte dei Poeti" nell'area archeologica di Nora, e ancora, il festival del cinema a Tavolara, il festival dedicato a De Andre' a Tempio Pausania in Piazza Faber; "7 sere per 7 libri" a Perdas de Fogu e altri Comuni che Giacomo Mameli ha reso protagonisti; il Festival "Liberevento" nel Sulcis e "Licanías" nel centro storico di Neoneli; a Oliena si rinnovano "NepenteS" nella Valle di Lanaitho e il concerto classico "Il buio, la luce e i suoni" all'interno dello straordinario scenario de "Sa Nurre 'e su hoda" e a Cala Gonone brilla il Festival Jazz tra i più longevi dell'isola e che quest'anno ritorna ricchissimo di appuntamenti all'interno della Grotta del Bue Marino; il festival letterario "Sulla terra leggeri" a Siliqua, il "Tuttestorie" all'ExMa di Cagliari; il festival della danza d'autore di Danzeventi a Sassari, tra Porto Ferro, l'ex Cava di Tufo e il centro storico di Sennori e "La valigia dell'attore" a La Maddalena e ancora ... il Premio Letterario Internazionale "Canne al vento" di Galtellì e gli eventi dedicati alla Deledda nell'antico borgo di Lollove a Nuoro nel centenario dalla sua nascita; "Tutte le donne del mondo" a Orani, teatro con il suo "Pergola village" di "Artijanus Artijanas" e di Borghi in Festival che coinvolgerà anche Mamoiada, Orgosolo e Ottana e ... forse ci sarà anche un po' di "Isola delle Storie" a Gavoi verso fine agosto [nello scatto dal celebre balcone dell'edizione del 2018].


Certa che avremo senz'altro imperdonabilmente omesso di citare qualche altro meraviglioso evento, l'augurio a tutti i sardi è che godano e approfittino di così tanta bellezza che è solo nostra, consapevoli che è come se tutto si fosse improvvisamente risvegliato ma che si tratta di un risveglio che dovremo difendere e preservare seguendo regole e restrizioni in vigore che ci devono comunque far tenere ancora alta la guardia per una emergenza sanitaria che non è finita! Buona estate Sardegna!


Antonella Fancello 

Aprile - Testata Giornalistica Regionale
di Articolo Uno Sardegna