Intervista a Cristian Mereu

31.07.2022

Neo assessore all'Urbanistica del Comune di Quartucciu 

Cristian Mereu, avvocato, candidato d'esperienza politica pluriennale. Un passato da Assessore nella giunta Pulga e questi ultimi cinque anni nelle fila della minoranza. Oggi di nuovo Assessore al servizio della sua comunità.

D. Cristian hai avuto un ottimo riscontro di voti in queste elezioni, sei stato il terzo più votato, nonostante abbia appoggiato il sindaco che nella scorsa legislatura non era il tuo candidato: quali pensi siano state le motivazioni del tuo successo elettorale?

 R. E' stata una campagna elettorale intensa e, a tratti, entusiasmante. Ho cercato di privilegiare il dialogo con le persone focalizzando l'attenzione sui programmi e i progetti per lo sviluppo del paese. Ho potuto constatare che la pandemia e, da ultimo, le vicende della guerra hanno profondamente segnato le nostre cittadine e cittadini che sognano una vera e propria rinascita civile e culturale. 

 D. Sei stato e sei nuovamente Assessore all'Urbanistica, un settore strategico per un Comune. Quali azioni, in questo settore e negli altri, pensi siano urgenti e necessarie? 

R. Il nostro programma amministrativo è abbastanza ambizioso, ragion per cui a titolo meramente esemplificativo e non esaustivo si possono indicare alcuni obiettivi e azioni che intendiamo portare avanti. L'urbanistica è una materia affascinante perché si connette in modo incisivo con tutti gli altri settori. In particolare, occorre dotare il paese di nuovi servizi e spazi pubblici per migliorare le condizioni di vita degli abitanti, soprattutto in quei quartieri nei quali le imprese costruttrici non hanno completato le opere di urbanizzazione. C'è inoltre da affrontare la questione del Piano di Risanamento Urbanistico per dare finalmente risposta a coloro che attendono di poter vivere in un contesto riqualificato. Sul versante delle politiche sociali occorre dotare l'ufficio del personale necessario per fornire risposte tempestive alle istanze dei cittadini, promuovendo azioni di sostegno per quelli più fragili ed esposti. Per quanto concerne i lavori pubblici e l'ambiente si dovrà puntare sui progetti di opere pubbliche di qualità con un occhio di riguardo alla tematica della tutela delle aree verdi e della s o s t e n i b i l i t à ambientale. È necessario un piano per l'eliminazione delle barriere architettoniche e un nuovo approccio al sistema della mobilità che privilegi l'utilizzo dei mezzi pubblici e della bicicletta al posto dell'autovettura, quantomeno in alcuni punti del paese dove verranno individuati nuovi percorsi ciclo-pedonali. In ogni caso, daremo forte impulso all'azione delle scuole e alle manifestazioni culturali e sportive al fine di creare momenti importanti di aggregazione per una vera rinascita del paese.

 D. Militi nel nostro partito, Articolo Uno, da diversi anni e prima eri un tesserato di Sinistra Ecologia e Libertà: credi sia importante l'appartenenza politica e i suoi valori anche per amministrare le piccole comunità?

R. Far parte di Articolo Uno è stato e continua ad essere determinante per il mio percorso di crescita politico e umano. Il sostegno delle Compagne e Compagni è costante, così come i momenti di sano e costruttivo confronto dialettico sulle tematiche fondamentali per noi che siamo gente di sinistra. 

 D. Tre parole che pensi che contraddistingueranno il tuo quinquennio tra i banchi del Consiglio Comunale di Quartucciu. 

R. Amore, tenacia e progresso. 

Aprile - Testata Giornalistica Regionale
di Articolo Uno Sardegna